(function(i,s,o,g,r,a,m){i['GoogleAnalyticsObject']=r;i[r]=i[r]||function(){ (i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o), m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.data-privacy-src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m) })(window,document,'script','https://www.google-analytics.com/analytics.js','ga'); ga('create', 'UA-80325538-1', 'auto'); ga('send', 'pageview');

PRESENTAZIONE STUDI IN RICORDO DI TOMMASO PEDIO

//PRESENTAZIONE STUDI IN RICORDO DI TOMMASO PEDIO

PRESENTAZIONE STUDI IN RICORDO DI TOMMASO PEDIO

Il 28 aprile alle 17.00 a Potenza nella Sala degli Specchi del Teatro Stabile sarà presentato il volume dal titolo “Studi in ricordo di Tommaso Pedìo”, erreci edizioni.

Il testo, pubblicato per iniziativa del Premio Letterario Basilicata, è stato curato dal Presidente del Circolo Silvio Spaventa Filippi Santino Bonsera con la partecipazione del Consiglio Regionale di Basilicata.

L’opera, nata per ricordare la figura di Tommaso Pedìo nel centenario della nascita, presenta al suo interno una serie di testimonianze e studi che attestano il notevole apporto fornito dallo storico e giurista potentino alla storiografia postunitaria e alla questione meridionale.

Pedìo, docente di Storia nella Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Bari e Presidente della sezione di Saggistica storica del Premio Basilicata dal 1975 al 2000, ha affiancato alla ricerca storica un intenso impegno politico e civile teso ad affermare gli ideali di uguaglianza e libertà.

Autore di un’opera monumentale in cinque tomi dal titolo “Storia della Basilicata dalla caduta dell’Impero Romano agli Angioini, Tommaso Pedìo è stato considerato dalla critica europea uno dei primi storici in grado di redigere una storia della Regione Basilicata direttamente dalle fonti.

La manifestazione sarà aperta da Santino Bonsera e seguiranno i saluti di: Vito De Filippo, Sottosegretario al Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca; Giampaolo D’Andrea, Capo di Gabinetto del Ministero dei Beni e della Attività culturali e del Turismo; Vito Santarsiero, Presidente del Consiglio Regionale di Basilicata; Nicola Valluzzi, Presidente della Provincia di Potenza; Carmen Celi, Assessore alle Attività produttive, Politiche giovanili e Pari Opportunità del Comune di Potenza; Franco Mollica, Consigliere Regionale di Basilicata.

Nel corso della serata si avvicenderanno le testimonianze di: Cosimo Damiano Fonseca, Accademico dei Lincei e Presidente della sezione di

Saggistica storica del Premio Letterario Basilicata; Domenico Cofano, Ordinario di Letteratura Italiana nell’Università di Foggia; Antonio Iurilli, Ordinario di Letteratura Italiana nell’Università di Palermo; Giuseppe Poli, Ordinario di Storia Moderna nell’ Università di Bari e Presidente del Comitato di Bari dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano; Nicola Roncone, Direttore della rivista «Risorgimento e Mezzogiorno» e componente della Giuria della sezione Saggistica del “Basilicata”; Mario Spagnoletti, già Ordinario di Storia contemporanea nell’Università di Bari; Giuseppe Ruotolo, Presidente della Società Mediterranea di Metrologia Numismatica; Raffaele Nigro, scrittore, critico letterario e membro della Giuria della sezione Narrativa del “Basilicata”.

Sarà presente Clara Pedìo Monroy, figlia di Tommaso Pedìo e Vice Presidente del Comitato centro-storico di Palermo.

Angela Maria Salvatore, Direttore responsabile della rivista Leukanikà modererà l’incontro.

Vi sarà anche un’esposizione della monetazione napoletana dalla Repubblica del 1799 alla vigilia dell’Unità.

 

Locandina PEDIO (1) (1)

 

2018-04-26T12:26:40+00:00