L’Impermanenza Manni Editore è il titolo del romanzo d’esordio della docente e poetessa Anna Maria Basso.

Il libro sarà presentato a Potenza il 27 aprile alle 17.00 nella Sala Arturo Lacava del Museo Provinciale per iniziativa del Circolo culturale Silvio Spaventa Filippi.

Anna Maria Basso, già Dirigente scolastico, è membro del Direttivo del Circolo e coordinatrice della giuria dei lettori del Premio Letterario Basilicata.

Ha pubblicato raccolte poetiche e curato sillogi antologiche.

Nel romanzo, come si evince dal titolo, la storia del protagonista Pietro è il riflesso della provvisorietà dell’esistenza.

Pietro, un cronista d’inchiesta, vive di partenze e ritorni, di onde e di vento, ma in realtà non fa altro che fuggire da se stesso e dagli altri. Riesce a recuperare la sua dimensione esistenziale a seguito di un viaggio in India e di alcuni incontri cruciali che attraversano il suo cammino sempre in salita.

Alla vicenda personale del protagonista fanno da sfondo altri importanti temi che riguardano la lotta del popolo nepalese per i propri diritti, la passione per la professione giornalistica e le scalate dell’Everest.

La manifestazione, dedicata alla memoria del giornalista e intellettuale Rocco Brancati, si aprirà con i saluti del Presidente della Provincia di Potenza Nicola Valluzzi e del Presidente del Consiglio Regionale di Basilicata Vito Santarsiero.

Seguiranno gli interventi di Santino Bonsera, Presidente del Circolo Silvio Spaventa Filippi; Lorenza Colicigno, poetessa e giornalista; Oreste Lo Pomo, Caporedattore RAI Basilicata.

Giovanni Pelliccia e Liliana Basso leggeranno alcuni passi del romanzo.

Nel corso della manifestazione, inoltre, saranno esposte alcune opere pittoriche realizzate per l’occasione da Rosanna Venneri.

L’incontro sarà moderato da Angela Maria Salvatore.