La notte vede più del giorno

Claudio Marabini, 1978, Mondadori

Claudio Marabini

Claudio Marabini

In la notte vede più del giorno Marabini descrive una delle tipiche lunghe notti d’insonnia durante le quali fanno ressa riflessioni e ricordi e insomma quel brulicar di vita sepolta solitamente sotto la scorza del quotidiano. Ma il suo, lungi dall’essere un espediente occasionale, fa pensare a un progetto presente in lui da lungo tempo e finalmente esploso con l’agevolezza delle cose maturate lungamente dentro e compostosi in una struttura aperta e duttile che gli consente di realizzare senza artifici un difficile obiettivo: adunare insieme presente e passato evitando le secche della letteratura di memoria e invece trasformando il viaggio tra i ricordi in un itinerario alla scoperta di se stesso.