Si è riunita a Roma nell’Ufficio di rappresentanza della Regione Basilicata la giuria della sezione Narrativa del Premio Letterario Basilicata per selezionare i vincitori della Quarantottesima edizione.
Ai lavori della giuria presieduta da Ermanno Paccagnini hanno preso parte: Gino Agnese, Emanuela Bufacchi, Gloria Piccioni, Flavia Piccoli, Mirella Serri, Daniela Tonolini, e Silvia Zoppi Garampi.
Dopo una attenta analisi delle venti opere pervenute al “Basilicata”, la giuria ha deciso di assegnare il premio di Narrativa a Benedetta Cibrario per il romanzo “il rumore del mondo” edito da Mondadori. Il libro della Cibrario è stato segnalato, oltre che dalla giuria tecnica, anche dalla giuria dei lettori del “Basilicata” che opera all’interno del Circolo ed è costituita dalle seguenti associazioni: Amaca dei Miraggi, CIDI Basilicata, Comitato Dante Alighieri Potenza, ANILS Basilicata, Convegni di cultura Maria Cristina di Savoia.
Il Premio riservato alle opere che promuovono la cultura della parità di genere e delle pari opportunità è stato attribuito a Francesca Diotallevi per l’opera “Dai tuoi occhi solamente” Neri Pozza Edizioni.
Il volume della Diotallevi è stato segnalato anche dalla giuria studentesca costituitasi all’interno del Liceo classico “Quinto Orazio Flacco” di Potenza.
Il Premio di Letteratura spirituale e Poesia religiosa è andato a Leonardo Sileo, medievista lucano originario di Avigliano, attualmente ordinario di Storia della Filosofia Medievale nella Facoltà di Filosofia della Pontificia Università Urbaniana della quale, da settembre 2017, è Magnifico Rettore. Sileo, inoltre, è Direttore della Urbaniana University Press.
Il Premio di Narrativa della sezione parità di genere e pari opportunità sarà consegnato il 26 ottobre a Matera.
I Premi, invece, di Narrativa nazionale e di Letteratura spirituale e Poesia religiosa saranno conferiti il 27 ottobre a Potenza.
Domenica 6 ottobre si riunirà a Potenza la giuria della sezione di Saggistica storica ed Economia politica e Diritto dell’Economia presieduta dall’Accademico dei Lincei Cosimo Damiano Fonseca.