Vittorio Stagnani e Corrado Palumbo preferiscono chiamare “Lucania” la terra dai boschi fitti e accoglienti, dai monti duri e dominanti, e i cui abitanti si contraddistinguono per tenacia e orgoglio come il pino loricato che resiste alle rigide temperature del Pollino. Questa la descrizione dei paesaggi incontaminati e insoliti che è presente nel volume dal titolo “Lucania fuori strada” Progedit Edizioni curato da Stagnani e Palumbo. Il volume sarà presentato sabato 25 marzo alle 18.00 nel Ridotto del Teatro Stabile per iniziativa del Circolo Silvio Spaventa Filippi in collaborazione con l’associazione Sinergie Lucane. Nel testo alla narrazione dei luoghi percorsi con zaino in spalla e  scarpe da trekking  si affianca la riproduzione di scatti effettuati durante le escursioni. A presiedere la manifestazione sarà il Presidente del Circolo Silvio Spaventa Filippi Santino Bonsera. Interverranno: Mariano Schiavone,  Direttore APT Basilicata; Erika Marcantonio, Dottore di ricerca in Filosofia; Angela Pino, giornalista e responsabile dei contenuti “èPotenza”. Angela Maria Salvatore, addetto stampa del Circolo Silvio Spaventa Filippi e del Premio Letterario Basilicata, modererà l’incontro. Saranno presenti agli autori.