Il Premio Letterario Basilicata giunge alla Quarantacinquesima edizione a conferma di un instancabile impegno culturale e civile per la realizzazione di una storica manifestazione di respiro nazionale. La cerimonia di consegna dei premi delle varie sezioni del “Basilicata” si terrà a Potenza il 23 ottobre.

Numerose sono le novità programmatiche dell’importante edizione a partire dal trasferimento della sede del Circolo Silvio Spaventa Filippi nel Centro storico di Potenza in Piazza Vittorio Emanuele II 2/3.

Da quest’anno, inoltre, la giuria della sezione di Narrativa, Letteratura spirituale e Poesia religiosa è arricchita dalla prestigiosa figura di Don Mauro Mantovani, Magnifico Rettore dell’Università Pontificia Salesiana.

Il Premio Città di Potenza istituto nel 2006, quest’anno sarà riservato a una tesi di specializzazione inedita in Beni archeologici, discussa negli anni 2014-2015-2016 presso la Scuola di Specializzazione in Beni archeologici dell’Università degli Studi di Basilicata, e avente come oggetto di studio il territorio lucano.

In calendario tra iniziative collaterali alla Quarantacinquesima edizione del “Basilicata”:

14 settembre alle 18.30 nella Sala degli Specchi – Roberto Nicolai, Ordinario di Lingua e Letteratura greca all’Università “La Sapienza” di Roma, terrà una Lectio Magistralis sul concetto di democrazia presente nell’Epitafio di Pericle contenuto nel secondo libro di Tucidide.

23 settembre alle 18.30 nella Sala degli Specchi – Francesco Tateo, già Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bari e attualmente Professore emerito dell’Ateneo pugliese, presenterà il libro postumo di Umberto Eco “Pape Satàn Aleppe”.

22 ottobre alle 18.00 alle 18.00 nella Sala degli Specchi – in occasione del Centenario della morte di Boccioni, Gino Agnese, giurato del Premio Basilicata e già Presidente della Fondazione Quadriennale di Roma, presenterà la biografia che ha scritto sul massimo esponente del Futurismo dal titolo “Umberto Boccioni. L’artista che sfidò il futuro”