Siamo lieti di comunicare la recente pubblicazione dell’ultimo numero, in ordine di tempo, della  rivista “Rassegna Storica Lucana”, fondata nel 1979 dall’Associazione per la Storia sociale del Mezzogiorno e dell’area mediterranea (Assmam) e da allora attiva nelle ricerche, negli studi e nella promozione del sapere storico in generale e lucano in particolare.

L’ultimo numero della rivista, che comprende i numeri 67 e 68 relativi all’anno 2018 ed è pubblicato dall’EditricErmes di Potenza, presenta diversi contributi fra cui quello di Maria Antonietta De Cristofaro sul Canonico vagliese Cesare Antonio Vergara (1669-1716) le cui vicende personali, fra Acerenza, Napoli e Roma, lo portarono ad appassionarsi alla numismatica su cui ha scritto una importante opera sulla storia delle monete del Regno di Napoli. Altri contributi presenti sono quelli di Rocco Labriola sul moliternese Ferdinando Petruccelli della Gattina (1815-1890) e il 1848 in Basilicata e quello di Lucio Attorre sul rapporto in Basilicata fra i seminari diocesani e l’istruzione secondaria durante i governi della Destra storica, nel processo di laicizzazione dell’insegnamento di ogni ordine e grado.

Pierluigi Smaldone nel suo saggio sull’organizzazione e sviluppo delle società operaie in Basilicata fra XIX e XX secolo affronta, invece, la dinamica che interessò gli istituti mutualistici lucani, fra dimensione assistenziale e protagonismo politico-economico.

All’interno del lungo centenario della Grande guerra si inserisce il saggio di Gaetano Morese, membro del Comitato scientifico della rivista di cultura Leukanikà, edita dal Circolo culturale Silvio Spaventa Filippi.

Morese, già vincitore di una segnalazione nell’ambito della Saggistica storica lucana del “Basilicata” con il volume dal titolo La mobilitazione civile in Basilicata fra assistenza e propaganda durante la Grande Guerra (1915-1918), contestualizzando la memorialistica e le diverse forme di propaganda del periodo, affronta l’epistolario fra il giapponese Harukichi Shimoi (1883-1954) e il senatore Giuseppe De Lorenzo (1871-1957), pubblicato poi in un opuscolo dal titolo «La guerra italiana, impressioni di un giapponese».

Carmela Biscaglia con il suo saggio “Levi, De Martino, Scotellaro: l’impegno politico, antifascista e meridionalista”, ripercorre le biografie politiche dei tre protagonisti nella condivisa prospettiva meridionalistica dell’Italia postbellica, fra ricostruzione democratica, questione contadina e meridionale, sempre in rapporto alla dimensione nazionale. Alla memoria del compianto Prof. Antonio Cestaro (1924-2017), Franco Volpe dedica un ricordo dello storico attivamente impegnato in quella che è definita una prolifica “stagione della storiografia salernitana” e che ha visto coinvolti anche tanti studiosi lucani.

Il numero della rivista si chiude con alcune recensioni di volumi sulla storia della Basilicata e con una breve nota sull’attività svolta dall’Associazione per la storia sociale del Mezzogiorno e dell’area mediterranea nel corso del 2018. La pubblicazione della “Rassegna Storica Lucana” è sostenuta dalla Regione Basilicata e dai soci Assmam.

Il Comitato scientifico ha in corso la lavorazione del n. 69-70 relativo al 2019 e la programmazione del n.71-72 del 2020.