Il potere e la maschera

Gennaro Manna, 1977,  Massimo

Il  romanzo va letto come metafora di una certa cultura borghese dell’Europa mediterranea italiana e di una società “ancorata a schemi collaudati , ma esangui, prossima alla decadenza irreversibile per propria irresponsabilità”, è pertanto una sorta di simbolo dell’Europa di oggi.

da sinistra Gennaro Manna intervistato da Luciano Luisi

da sinistra Gennaro Manna intervistato da Luciano Luisi